Vai al menu

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS
Consiglio Regionale della Lombardia


"La Gazzetta di Viareggio" del 4 Novembre 2016

Castelnuovo capofila di un progetto pilota su protezione civile, emergenza e disabilità

CASTELNUOVO. Un progetto pilota su protezione civile e disabilità che pone Castelnuovo di Garfagnana all’avanguardia a livello regionale e nazionale. Il comune garfagnino è stato infatti selezionato, assieme a quelli di Poggio a Caiano (PO) e Monte San Savino (AR) per sperimentare il progetto “Emergenza! Dialogo tra disabilità e protezione civile” con lo scopo di approfondire i temi del soccorso e dell’assistenza alle persone con disabilità nel corso delle emergenze.

Il progetto, che si avvale del lavoro di quattro giovani del servizio civile in forza al comune di Castelnuovo per un anno, è stato presentato nel corso di una conferenza stampa presso l’ufficio del sindaco Andrea Tagliasacchi. Presenti il vice sindaco Patricia Tolaini, il responsabile della protezione civile Vincenzo Suffredin e i quattro operatori del servizio civile.

“Il progetto è rivolto a persone non autosufficienti – ha spiegato Suffredini – non solo disabili, quindi gli anziani e tutti coloro che, anche temporaneamente, si trovano in una condizione di inabilità. In Toscana non esiste un piano adeguato, per questo stiamo lavorando per trovare tecniche su cui lavorare”.

Quali sono le fasi del progetto? “Partiremo istituendo un data base ed elenco delle persone del territorio comunale di Castelnuovo suddivise per tipo e gravità di disabilità. I dati saranno reperiti dalle persone interessate che ne faranno richiesta, grazie ad un apposito modulo. Verranno, al tal proposito, organizzati incontri con la popolazione e le associazioni. Verrà quindi eseguita una mappatura del territorio; ci saranno poi incontri di formazione specifici con i volontari di protezione civile, ma anche con i corpi di soccorso preposti. Verrà quindi predisposto un sistema “Alert System”, un sistema legato a numeri di telefonia per allertare in tempo reale la popolazione”.

Il sindaco Tagliasacchi si è detto orgoglioso del progetto: “Sono davvero orgoglioso che questo progetto nasca a Castelnuovo, in un momento delicato e difficile per quanto riguarda le emergenza e la sismicità”.



Cerca nel sito | Mappa del sito | XHTML 1.0 Valido | Torna ad inizio pagina
Copyright © 2006 - 2021 Consiglio Regionale U.I.C.I. della Lombardia. Codice fiscale 97006460154