Vai al menu

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS
Consiglio Regionale della Lombardia


Servizio di sostegno psicologico rivolto a genitori di ragazzi ciechi e ipovedenti

Notizia del 15/03/2012

Con la circolare n. 75/2012, la Presidenza Nazionale UICI comunica quanto segue:

il 16 aprile p.v. avrà inizio il “Servizio di sostegno Psicologico ai genitori dei ragazzi ciechi e ipovedenti”.

La Presidenza Nazionale e la Direzione Nazionale attribuiscono a tale iniziativa un particolare rilievo proprio perché un'Associazione come la nostra non può non tenere nella massima considerazione le esigenze delle famiglie dei ragazzi ciechi, ipovedenti e ciechi pluriminorati che troppo spesso si trovano senza un aiuto, senza un riferimento, in considerazione della nota carenza di professionalità specifiche sul territorio.

All'interno della nostra Unione, come più volte ribadito, sono presenti professionalità di assoluto livello che occorre utilizzare e valorizzare apprezzando lo spirito di servizio con il quale, in maniera assolutamente volontaristica e quindi gratuita, molti professionisti offrono il loro tempo e le loro competenze alle famiglie dei nostri ragazzi e all'Associazione intesa in senso lato.

Di seguito si riporta un documento contenente ulteriori motivazioni oltre le modalità di fruizione del servizio, predisposto da Giuliano Ciani e Katia Caravello.

Prima di concludere voglio ringraziare a nome mio personale e della Direzione i componenti del Gruppo di sostegno dott.ssa Katia Caravello, dott.ssa Maria Luisa Gargiulo, dott. Vincenzo Rotolo, dott.ssa Giovanna Virga, dott.ssa Roberta Zumiani e dott. Fernando Torrente per la loro disponibilità.

Vi saluto cordialmente,

Il Presidente Nazionale

Prof. Tommaso Daniele

______________________________________________________________________________________

SOSTEGNO PSICOLOGICO AI GENITORI DEI RAGAZZI CIECHI E IPOVEDENTI

A. Sportello telefonico per il sostegno psico-pedagogico ai genitori dei ragazzi ciechi e ipovedenti.

In che modo assistere ed educare un figlio con problemi visivi? Qual è l'atteggiamento corretto? Come incoraggiarlo ad essere protagonista della sua vita? Come si può evitare l'aggravamento del trauma psicologico?

Queste sono alcune delle domande che più frequentemente si pongono i genitori che si trovano ad iniziare una vita con un figlio cieco o ipovedente. Le difficoltà aumentano quando si tenta di trovare le risposte in una condizione emotiva di elevato stress.

Al fine di dare una prima risposta, l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha deciso di creare un servizio di Sostegno psicologico attraverso il quale offrire ai genitori dei ragazzi ciechi e ipovedenti (soci e non soci) un contatto telefonico con un interlocutore qualificato, che possa aiutarli a districarsi tra le numerose difficoltà connesse alla disabilità visiva del proprio figlio.

B. Chi risponderà.

Alle telefonate risponderanno professionisti psicologi che, avendo maturato negli anni esperienza nel campo della disabilità visiva (lavorando con persone cieche o ipovedenti e con i loro familiari), hanno le competenze per aiutare il genitore a identificare i propri bisogni e per valutare quale sia il tipo di intervento più adatto a rispondere ad essi (psicologico, pedagogico, assistenziale ecc.).

C. Come funziona.

Per accedere al servizio è necessario contattare, in base alla propria regione di residenza, il professionista al numero, nei giorni e negli orari indicati di seguito.

Ogni genitore avrà a disposizione un massimo di due colloqui telefonici, al termine dei quali, dopo un'analisi dei bisogni compiuta con il professionista che risponderà alla telefonata, gli verranno date indicazioni circa la persona e/o il servizio che meglio risponde alle sue esigenze.

D. Giorni e orari di apertura del servizio.

Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta       Katia Caravello  Ogni 2^ e 4^ mercoledì del mese Dalle 10 alle 12 3773048009

 


Cerca nel sito | Mappa del sito | XHTML 1.0 Valido | Torna ad inizio pagina
Copyright © 2006 - 2021 Consiglio Regionale U.I.C.I. della Lombardia. Codice fiscale 97006460154