Vai al menu

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS
Consiglio Regionale della Lombardia


Proroga per l'obbligo della scritta in Braille sui farmaci

Notizia del 06/01/2007

In base al decreto legge n░ 300/06 sarÓ possibile vendere fino alla data di scadenza tutte quelle confezioni di farmaci, con o senza obbligo di ricetta, di preparati fitoterapici e omeopatici sprovvisti del nome commerciale del medicinale in carattere Braille sulla scatola esterna.
Il decreto in pratica rimanda i termini della esitabilitÓ delle confezioni non uniformi alle prescrizioni presentate dall'ex ministro della Salute Francesco Storace con la legge 149/2005 in favore dei soggetti non vedenti e ipovedenti.
Le aziende produttrici dovranno fornire ai farmacisti che dovessero farne richiesta una confezione con l'etichetta aggiornata qualora un soggetto non vedente o ipovedente non l'abbia trovata disponibile.


Cerca nel sito | Mappa del sito | XHTML 1.0 Valido | Torna ad inizio pagina
Copyright © 2006 - 2021 Consiglio Regionale U.I.C.I. della Lombardia. Codice fiscale 97006460154